Cabina Estetica

Per la cura estetica del corpo, la nostra farmacia ha a disposizione un’area dedicata e personale specializzato. Oggigiorno la bellezza e l’amore per il proprio corpo non è più solo esclusiva femminile, quindi siete invitati a farvi coccolare e a ricevere utilissimi consigli estetici adatti ad ogni vostra esigenza, correlati all’utilizzo da parte delle nostre esperte, di prodotti dall’eccellente qualità e innovazione.

Ultime news
  • Emicrania nei bambini: ecco come intervenire

    25 Gennaio 2020

    Se pensate che il mal di testa sia prerogativa degli adulti vi sbagliate. Colleghi irritanti o troppa stanchezza, infatti, non sono le uniche cause che portano a questo disturbo.

    Nei bambini, in particolare, i motivi scatenanti sono principalmente due: lo stress, dovuto ai ritmi frenetici di vita che gli si impone, e la carenza di ore di sonno.

    La forma più diffusa di cefalea è quella di tipo primario, dovuta per lo più all'emicrania. Quella secondaria, invece, riguarda condizioni più gravi come conseguenza a traumi o a patologie più critiche.

    Mal di testa: cause e rimedi

    Circa il 40% dei bambini entro i sette anni soffre di cefalea primaria.

    In alcuni casi i fattori che determinano questa patologia possono essere difficili da individuare poiché sono legati a disturbi psicologici come la depressione o una condizione di ansia. Più frequentemente, però, l'emicrania deriva dalla diminuzione delle ore di sonno dovuta allo stile di vita, all’aumento delle luci artificiali e all’utilizzo di strumenti elettronici in età sempre minore.

    Il mal di testa in età pediatrica non deve mai essere trascurato ed è bene intervenire prima che il dolore sia troppo grande. Oltre ai rimedi farmacologici, antiemetici e antidolorifici, come l'ibuprofene e il paracetamolo, è importante seguire qualche buona abitudine. Dormire sempre nella stessa stanza e allo stesso orario e, dal quarto mese in poi, separare la fase dell'alimentazione da quella del sonno, possono aiutare a prevenire il formasi dell'emicrania.

    In ogni caso, per intervenire correttamente e aiutare il vostro bambino a sconfiggere il dolore, potete rivolgervi al vostro farmacista di fiducia che saprà consigliarvi in modo efficace e mirato.

  • Pillola anticoncezionale: che fare in caso di dimenticanza

    23 Gennaio 2020

    Saltare l'assunzione della pillola anticoncezionale può capitare a tutti. Vuoi per i ritmi di vita fin troppo frenetici, vuoi per distrazione o per impossibilità fisica, a volte capita di non seguire le corrette istruzioni d'uso.

    Che fare quindi quando ci si trova in questa situazione?

    Prima di tutto è bene ricordare che la pillola è un vero e proprio farmaco. Per questo, per evitare la perdita del suo beneficio o il presentarsi di effetti collaterali, come mal di testa, nausea e gonfiori, è importante assumerla nel modo corretto.

    In caso di dimenticanza, quindi, è necessario seguire alcune regole "riparatorie".

    Se la dimenticanza è di poche ore, non succede nulla. Vi basterà prendere la pillola appena possibile e continuare il suo utilizzo come sempre.

    Nel caso il ritardo nell'assunzione superi le 12 ore, la sua funzione anticoncezionale potrebbe essersi ridotta o annullata.

    Ritardo oltre le 12 ore: come comportarsi in questo caso?

    Se la disattenzione è avvenuta durante la prima settimana, dopo la pausa dei sette giorni, il rischio di gravidanza può essere elevato. Ѐ importante, quindi, assumere la compressa dimenticata appena possibile e avere rapporti protetti per i sette giorni successivi.

    Quando la pillola è stata dimenticata nel corso della seconda settimana, giorno 8-14, non ci sono rischi particolari e quindi, non sarà necessario utilizzare ulteriori metodi anticoncezionali nei sette giorni successivi. Questo a meno che la dimenticanza non sia stata di due o più compresse.

    In caso di dimenticanza nella terza settimana, giorno 15-21, il rischio di gravidanza esiste. Oltre a recuperare l'assunzione della pillola "persa" si dovrà iniziare il ciclo successivo senza fare intervalli. Altro rimedio è sospendere l'assunzione delle compresse, aspettare sette giorni senza compressa e proseguire poi con la normale posologia.

    Per evitare una scorretta assunzione o rimedi fai da te poco appropriati, è sempre bene consultare il personale specializzato. Il vostro medico o farmacista potranno aiutarvi e consigliarvi nel modo migliore.

  • Dieta e integratori: ecco la ricetta per tutelare la salute della prostata

    21 Gennaio 2020

    Come detto più volte, seguire una corretta alimentazione può migliorare la nostra salute e aiutare il corpo a svolgere correttamente le sue funzioni.

    È il caso della prostata, una ghiandola maschile situata appena sotto la vescica, davanti al retto, e il cui benessere è fondamentale per la salute dell’uomo. Attraverso la prostata, infatti, passa l'uretra, il canale che porta all'esterno sia le urine che il liquido seminale.

    La salute di questa ghiandola può essere compromessa da alcuni fattori tra cui:

    • la pressione elevata,
    • il diabete,
    • il colesterolo alto
    • i trigliceridi alti

    che possono aumentare le probabilità di danneggiarla. Ma non solo.

    Anche il vizio del fumo e l’alimentazione possono interferire con il suo corretto funzionamento e in particolare, l’assunzione di cibi ricchi di zuccheri come i dolci, le carni rosse, fritture e l’abuso di grassi saturi, sono fortemente sconsigliati per garantirne la buona salute.

    Ricettario di buona salute

    Per questo è importante seguire una dieta equilibrata e sobria, privilegiando alimenti come frutta e verdura ricchi di antiossidanti naturali e le proteine della soia, che svolgono un ruolo protettivo contro lo sviluppo del cancro alla prostata.

    Esistono poi specifici integratori che influiscono positivamente come, ad esempio, quelli a base di:

    • serenoa repens, una pianta efficace a prevenirne l'ingrossamento e capace di ripristinare le normali funzionalità;
    • avovida, che svolge un'azione antinfiammatoria e ricostituente;
    • licopene, con proprietà antiossidanti;
    • zinco, che agisce sul sistema immunitario.

    Queste sostanze, unite ad una dieta corretta e all’attività fisica, possono migliorare la salute della prostata agendo a sostegno delle sue funzionalità. In caso di necessità, quindi, potete rivolgervi al vostro farmacista di fiducia che saprà indicarvi il prodotto migliore e il trattamento più adatto alle vostre esigenze.

Rubriche
  • MASCHERA ANTIRUGHE AL MIELE

    21 Ottobre 2020

    Purtroppo dalle rughe non si scappa, perché il passare degli anni segna in modo naturale il nostro viso. Questo inestetismo della pelle, non ha nulla di bello "da vedere", ma è una conseguenza visibile del trascorre del tempo. Sapete questo fastidio in che modo può essere contrastato e attenuato? Semplice, prima di tutto non parliamo di un prodotto costoso e il protagonista del nostro trattamento antirughe si chiama miele, un potente alleato naturale per la bellezza.

    Il Miele possiede qualità benefiche, per la salute, ma è ottimo anche, per quanto riguarda il settore estetico. E' ricco di vitamine nutrienti, proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antiossidanti. Tutte queste qualità, sono fondamentali e aiutano a mantenere la pelle del viso sana. In questo caso specifico tratteremo le rughe realizzando, una maschera che con la giusta costanza vi donerà ottimi risultati. Vediamo gli ingredienti e in che modo si prepara.

    Maschera Antirughe al miele

    Gli ingredienti che vi occorrono sono:

    2 cucchiai di miele

    l'albume di un uovo.

    Prendete una ciotola e mettete i 2 cucchiai di miele, rompete un uovo e usate solo l'albume. A questo punto, mescolate con cura facendo amalgamare il tutto perfettamente.

    Adesso che la vostra maschera al miele è pronta, applicatela sul viso completamente asciutto e pulito, senza esagerare con le dosi, evitando il contorno occhi e le labbra. Lasciate in posa per circa mezz'ora.Trascorsi questi minuti, sciacquate abbondantemente con acqua fredda, perché questa temperatura, permette alla pelle di tonificarsi e rassodarsi.

    Ripetete questa maschera, almeno 2 volte a settimana, perché così facendo combatterete e attenuerete la formazione delle fastidiose rughe. Questo trattamento, inoltre nutre in profondità regalando anche un effetto anti-age, per una pelle perfetta e correttamente idratata.

    Il miele un prezioso alleato donato da madre natura, che vi farà semplicemente essere più belle, in modo completo e soprattutto naturale... Non fatene più a meno!

  • MENTRE SI PRATICA SPORT, SUDARE NON FA DIMAGRIRE

    14 Ottobre 2020

    Molte persone, spesso iniziano a praticare sport, perché hanno il desiderio o la necessità di voler dimagrire e perdere i chili in eccesso. Benissimo, non possiamo che dirvi che avete fatto un'ottima scelta, perché questo significa che vi volete bene e aiutate il vostro organismo a rimanere in salute e in buona forma fisica. Dovete sapere, però che il più delle volte si pensa che sudare durante lo svolgimento di una qualsiasi disciplina sportiva, faccia perdere peso, ma attenzione, perché sudare non facilita la perdita del peso corporeo. In questa nuova guida, vi spieghiamo, perché mentre si pratica sport e si suda, questo tipo di allenamento non permette il dimagrimento corporeo.

    Mentre si pratica sport, sudare non fa dimagrire.

    Quando si pratica sport, sudare è cosa normalissima e salutare, ma non fa perdere al corpo i chili in eccesso. Mentre si svolgono i normali allenamenti, in base allo sforzo fisico a cui è sottoposto l'organismo, di conseguenza aumenta il livello di sudorazione corporea. Il sudore è fondamentale per l'organismo, perché permette di bruciare e sciogliere i grassi, rendere la pelle più tonica ed elastica, combattere la cellulite, facilitare la digestione, evitare il senso di gonfiore, scaricare la tensione nervosa e la stanchezza fisica e mentale. Inoltre, il sudore evita che la temperatura del corpo, subisca un' alterazione troppo elevata. Questo è il benessere che il sudore garantisce all'organismo durante l'allenamento fisico, ma per ottenere un buon dimagrimento corporeo, bisogna seguire una dieta equilibrata, sana e personalizzata.

    Per concludere, se decidete di iniziare a praticare una qualsiasi attività sportiva, perché volete raggiungere un dimagrimento corporeo soddisfacente, ricordate di associare un'alimentazione equilibrata e specifica al vostro organismo. Facciamo un esempio, la dieta che fa perdere 5 chili in un mese seguendo determinate regole, potrebbe non essere adatta al vostro organismo. Questo per farvi capire semplicemente, che ogni essere umano è diverso e la dieta, deve essere personalizzata e mirata per ogni singolo individuo.

  • TISANA ALLA CURCUMA

    07 Ottobre 2020

    La curcuma è una preziosa spezia, che offre innumerevoli benefici alla nostra salute. Infatti il suo utilizzo è ideale, per preparare delle ottime tisane, che aiutano il nostro organismo a stare "meglio e bene". Questo ingrediente può essere utilizzato, per la preparazione di potenti infusi. Il loro consumo è ricco di proprietà benefiche e questa bevanda agisce favorendo la digestione, è ottima in caso di tosse e mal di gola, depura l'organismo e rafforza le difese immunitarie. In più, influisce migliorando la circolazione, combatte le infiammazioni e abbassa il colesterolo.

    Realizzare la tisana alla curcuma è semplicissimo, vediamo come si fa e che cosa vi occorre.

    Tisana benefica alla curcuma

    Gli Ingredienti che vi occorrono sono:

    300 ml di acqua

    1 cucchiaio di curcuma.

    Prendete una pentola, mettete 300 ml di acqua aggiungete, 1 cucchiaio di curcuma in polvere e mescolate con un mestolo. Portate il composto a ebollizione a fuoco medio e poi, fate riposare per circa 5 minuti. A questo punto, filtrate e bevete la tisana quando è ancora calda. Potete bere questa bevanda, anche tutti i giorni. In alternativa potete consumarla mensilmente per 2 settimane di assunzione giornaliera, preferibilmente la mattina e abbinare 2 settimane di interruzione e procedere ripetendo il trattamento, in questo modo.

    Anche se la curcuma è un ingrediente naturale, ricordate che può avere controindicazioni. Il suo consumo, infatti non è adatto a tutti e la sua assunzione è sconsigliata a chi soffre di calcoli biliari, perché questa spezia, potrebbe peggiorare le condizioni di questo tipo di malattia.

    Non superate mai la dose di 1 cucchiaio al giorno di curcuma. Potete anche utilizzarla per arricchire le vostre ricette, per dare sapore, oppure aggiungerla allo yogurt. Potete addirittura decidere di usare la radice di questa spezia grattandola, sui primi e secondi piatti o per regalare un sapore deciso, alle vostre insalate.

    Nel caso i cui, ancora non conoscete la curcuma, potrebbe accompagnarvi nel vostro quotidiano, diventando un valido aiuto per soccorrervi, quando avete bisogno di un sostegno tutto naturale...

Altri reparti
Elettromedicali

Elettromedicali

Fitoterapia

Fitoterapia

Dermocosmesi qualificata

Dermocosmesi qualificata

Omeopatia

Omeopatia

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.