UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE PER CHI FA SPORT LA MATTINA

Le nostre offerte mensili

€ 2,99

€ 13,80 € 11,00

€ 11,70 € 8,90

UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE PER CHI FA SPORT LA MATTINA
UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE PER CHI FA SPORT LA MATTINA

Per praticare sport nel modo corretto, una delle regole da seguire è l'alimentazione e bisogna sceglierla in base alle fasce orarie in cui si decide di allenarsi. Se decidete di svolgere la vostra attività fisica la mattina, la cosa di cui dovete preoccuparvi è la scelta della giusta colazione. Questa dovrà essere completa, facile da digerire e apportare le giuste energie per sostenere gli sforzi fisici. La mattina quando vi svegliate, la prima cosa che dovete fare è pensare alla colazione, dovete ricordare che è il pasto essenziale della giornata. Questa è una regola, che vale per gli sportivi, ma non solo.

Quindi se avete scelto di allenarvi la mattina, vediamo quale sono i consigli da seguire e i cibi da consumare.

L'importanza della prima colazione, è fondamentale. Infatti bisogna nutrirsi bene, in questo momento della giornata, per dedicarsi allo sport mattutino. Seguire una corretta e sana alimentazione aiuta ad essere in perfetta forma fisica. Non dimenticate mai, di mangiare almeno 2 ore prima dell'inizio della vostra attività sportiva. Gli alimenti consigliati, che potete scegliere in base ai vostri gusti sono i succhi di frutta e le spremute, che apportano energia, grazie al ricco contenuto di vitamina C. Potete anche, aggiungere dai 60 ai 70 gr di cereali, perché contengono le fibre aiutano l'organismo a rimanere leggero, senza appesantirsi eccessivamente. Altrimenti potete consumare 1 bicchiere di latte, senza aggiungere il caffè o qualsiasi altra bevanda o un vasetto di yogurt bianco naturale senza zucchero. Questi alimenti, garantiscono una buona carica di energia e potete scegliere di associarli con 2 fette biscottate con l'aggiunta di una gustosa "spalmata" di marmellata o miele e vedrete che la resistenza sarà maggiore nel sopportare gli sforzi.

Può sembrare banale, ma il modo corretto di alimentarsi è fondamentale, per svolgere qualsiasi tipo di disciplina sportiva, con il vantaggio che questo migliora la prestazione e si evitano disturbi alla salute fisica.

Più Lette
  • Praticare sport, si sa, fa bene alla salute fisica, ma anche a quella mentale. Infatti, svolgere un'attività con impegno costante e regolarmente durante l'arco della settimana, aiuta, migliorando l'afflusso di sangue al cervello. Studi effettuati di recente, da esperti ricercatori, hanno portato alla luce, che il non praticare un minimo allenamento fisico, influisce negativamente sul cervello, rendendolo meno "sveglio". Il cervello è l'organo principale del sistema nervoso e per rimanere in salute ha bisogno di stimoli continui. Gli esperti, infatti consigliano di allenarsi costantemente senza esagerare e mai e poi mai, bisognerebbe concedersi più di una settimana di pausa, perché anche solo un breve stop di pochi giorni dello svolgimento di una qualsiasi attività fisica, inciderebbe sulle funzioni di questo organo, rendendolo più pigro e meno brillante.

    Dovete sapere, che praticare sport con regolarità e in modo corretto, previene dalla comparsa di diverse malattie come l'Alzheimer, rallenta l'invecchiamento, questo, perché influisce rendendo il cervello attivo. Fare sport, in più, migliora anche l'umore, combatte lo stress e a livello fisico svolge enormi benefici sui muscoli e sulle articolazioni.

    Il consiglio, che ci resta da darvi è di scegliere il vostro sport, oppure potete semplicemente svolgere un pò di sana e pura attività fisica, per mantenere in salute il vostro organismo, ma anche il vostro cervello. Scegliete, soprattutto un tipo di allenamento che vi piace, che vi appassiona e che logicamente praticherete con entusiasmo e il giusto desiderio. Non dimenticate, anche la scelta dell'abbigliamento, perché è fondamentale e deve essere comodo , questo vi permette di eseguire l'allenamento ottenendo ottimi risultati in minor tempo. In più, durante gli sforzi fisici, idratate il vostro organismo con acqua naturale prima, dopo e durante lo sport.

    Il cervello, va d'accordo con lo sport, a voi non resta che metterlo in pratica e farli, allenare insieme.

    Buon esercizio fisico.

  • Se siete degli sportivi a livello agonistico o praticate sport, semplicemente per mantenervi in buona forma fisica, sicuramente vi sarà capitato e vi capita, qualche volta di avvertire qualche dolore muscolare. Certamente, avrete applicato pomate, gel, spray e prodotti simili per risolvere questo fastidioso problema, ma dovete sapere che i dolori muscolari causati dallo svolgimento di una qualsiasi attività fisica, si possono contrastare in maniera naturale. Infatti, in questo nuovo articolo, vi spieghiamo come contrastare i dolori muscolari con l'utilizzo di alcuni rimedi naturali, con il vantaggio è che non hanno controindicazioni e apportano un immediato sollievo al disturbo.

    Rimedi naturali contro i dolori muscolari

    Il gel di aloe vera, ormai tutti conosciamo le sue straordinarie proprietà benefiche e anche in questo specifico caso riguardante i dolori muscolari causati dal praticare sport, risulta essere un valido aiuto. Infatti, pensate che basta estrarre un pò di gel dalle foglie dell'aloe e applicarlo nella parte del corpo dove compare il dolore ed effettuare un leggero massaggio, fino al completo assorbimento. Oppure se preferite potete fare devi veri e propri impacchi, mettendo una buona quantità di gel di aloe e coprire con un asciugamano, la zona del corpo dove avvertite il dolore (per questo tipo di applicazione concedetevi 20 minuti di relax). L'aloe vera, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e calmanti, donerà un immediato senso di sollievo, agendo direttamente sul dolore muscolare.

    Lo zenzero, anche di questa radice abbiamo parlato molto spesso, in quanto le sue preziose virtù benefiche, non hanno nulla da invidiare al gel di aloe vera. Lo zenzero, infatti influisce stimolando la circolazione e di conseguenza ammorbidisce il dolore muscolare, sciogliendo la formazione degli accumuli dei liquidi. Dovete fare degli impacchi, vi basterà mettere circa 1 litro di acqua in un tegame e aggiungere una decina di pezzi di radice di zenzero eliminando la buccia e portare il tutto ad ebollizione. A questo punto, fate raffreddare il composto per 5 o 6 minuti, in modo da evitare di scottarvi e poi, immergete un asciugamano, strizzatelo per bene per evitare colature. Fasciate la zona dove compare il dolore e lasciate agire per circa 15 minuti.

    Con il gel di aloe vera e lo zenzero, i dolori muscolari saranno solo un vecchio ricordo.

  • Il miele, lo conoscete? La risposta sarà sicuramente un bel si in coro. E lo utilizzate? Se la risposta è poco o per nulla in questo articolo vi consiglieremo di iniziarlo a consumare, in quanto offre moltissime proprietà benefiche, che aiutano il vostro organismo a mantenersi in perfetto stato di salute. Il consiglio è di consumare almeno 2 cucchiai o 3 cucchiaini durante l'arco della giornata, adesso andiamo a rispondere ai tanti perché,elencando le sue innumerevoli qualità che si prendono cura della nostra salute.

    PROPRIETA' ANTINFIAMMATORIE, il miele grazie a questa sua proprietà è in grado di contrastare le infezioni, che vengono provocate all'interno del nostro organismo, infatti se sono presenti delle piccole infiammazioni è in grado di medicarle disinfettandole in modo naturale, andando ad eliminarle.

    PROPRIETA' ANTIOSSIDANTI, grazie a questa proprietà il miele è in grado di contrastare l'invecchiamento cutaneo e questo vale a dire che influisce rallentando la comparsa delle odiose rughe facendoci rimanere più giovani nei confronti del trascorrere del tempo,inoltre aiuta a prevenire tantissime malattie e garantisce un perfetto funzionamento naturale permettendo al cuore al cuore di lavorare in modo corretto.

    PROPRIETA' ANTIBIOTICHE, queste sue qualità ormai sono conosciute da secoli e sono più reperibili, in una particolare varietà di miele il Manuka, in quanto contiene un elevata quantità di perossido di idrogeno, in grado di svolgere l'azione di un classico antibiotico. Il suo utilizzo lo si ritiene idoneo in caso di febbre, di raffreddore, di mal di gola, dei problemi relativi allo stomaco come la cattiva digestione e il reflusso gastrico.

    Adesso che conoscete le sue qualità naturali e curative,che ne pensate di prendere seriamente in considerazione il consumo del miele in modo abitudinario e regolare? Come sempre la scelta spetta sempre a voi, potete decidere di volervi bene,con semplicità approfittando di ciò che madre natura ci dona, oppure rinunciare.

Articoli
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.